Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘etica’

fc

Metafisicamente, l’individualismo sostiene che la persona è unica, non una parte della massa, possedendo la sua peculiarità ed essendo fedele al suo Creatore, non al suo ambiente. In ragione della sua origine e della sua stessa esistenza la persona è dotata di diritti inalienabili, che gli altri hanno il dovere di rispettare, così come essa ha il dovere di rispettare quelli degli altri; tra questi diritti vi sono la vita, la libertà e la proprietà: da queste premesse segue che la società non ha alcuna autorità di invadere questi diritti, neanche con il pretesto di rafforzarli.
~ Frank Chodorov
Fugitive Essays, What Individualism Is Not

Read Full Post »

Ieri ho chiesto all’amministrazione di POL di cancellare la mia iscrizione al forum. Mi sono stancato di dover discutere ad infinitum “la questione morale” con altri libertari. Per questione morale intendo il fatto che a mio parere il libertarismo è un’idea di giustizia, prima che un sistema politico o economico. E un’idea di giustizia è un’idea etica, assoluta e universale. Non fossi convinto dell’assolutezza e della superiorità di tale idea, non sarei libertario, ma “indistinto”. Mi spiace dirlo, ma noto che fra molti libertari tale assunto non è condiviso o è ritenuto di scarsa importanza. Il relativismo, purtroppo, dilaga e non potrebbe essere altrimenti, visto che, notoriamente, la dissoluzione dell’etica è il segno principale della decadenza dei tempi. 

Tuttavia, non intendo in alcun modo che le mie idee vengano associate a quelle di queste persone in quanto esse rappresentano per me il vuoto, il nulla, la desolazione. In definitiva, l’esatto contrario di quello a cui io credo.

In una delle ultime discussioni a cui ho partecipato su POL ho letto che secondo alcuni il libertarismo sarebbe amorale, ho letto che i diritti individuali, per essere legittimi, hanno bisogno del placet di una maggioranza, ho letto anche che la morale sarebbe “un prodotto inintenzionale della società” e che “Rifiutarsi di assumere a priori il principio di non aggressione non significa né sostenere un diverso sistema giuridico particolare, né negare l’esistenza di preferenze individuali che la prassi traduce in scelte“. Poi ho letto questo:

A volte le azioni degli uomini sono guidate da scelte morali, altre volte no: il mercato ne è un esempio. Nessuno vieta di perseguire scelte morali, ma è innegabile che nel mercato a prevalere siano le scelte rivolte al perseguimento del proprio utile piuttosto che di una morale.
Pensare poi che tutti possano seguire volontariamente sempre e comunque uno stesso principio morale è del tutto utopistico.
Ad ogni modo l’esempio della lapidazione è calzante per mostrare come storicamente gli uomini abbiano fatto molti più danni e creato più sofferenza perseguendo dei principi morali piuttosto che perseguendo egoisticamente il proprio tornaconto. Tutt’oggi io temo molto di più chi si fa guidare cecamente da una morale assoluta ed incontestabile piuttosto che chi invece si comporta egoisticamente.

ed ho iniziato a pensare che, considerato il fatto che quello è il forum ufficiale del Movimento Libertario, e nessuno sembrerebbe aver nulla da replicare a riguardo, probabilmente, non sono libertario.

Read Full Post »