Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘USA’

Come già detto in un precedente post, sono fra i pochi libertari a non essersi particolarmente entusiasmato per la candidatura di Ron Paul alla presidenza americana. Intesi, l’uomo mi fa simpatia, ma trovo che tutto ciò che dice – e che in generale condivido – sia irrimediabilmente in conflitto con il ruolo che si era preposto di ricoprire. 

Ritiratosi dalla corsa alla Casa Bianca Paul per lasciare campo sgombero all’altro candidato del GOP McCain, statalista fino al midollo, il Libertarian Party ha candidato Bob Barr, conservatore tutto d’un pezzo, dal curriculum non esattamente liberale. Favorevole, ad esempio, alla war on drugs e attivo sostenitore del vergognoso Patrioct Act con cui Bush ha fatto strame della Costituzione – la stessa che Paul si era impegnato a riportare al centro della pratica politica americana-, Barr non è stato ben accolto da molti libertari d’oltreoceano per il suo personale original sin: essere stato a lungo capo della CIA, l’agenzia che molti attivisti, militanti e simpatizzanti vorrebbero abolire senza mezzi termini. 

Ok, stiamo parlando pur sempre di un politico, quindi la coerenza non è un requisito fondamentale.
Lo è però per un libertario che abbia a cuore definirsi tale e che pertanto dovrebbe fare sempre particolare attenzione alle parole che usa:

This is a prime reason why I’ve chosen to run for President of the United States on the Libertarian ticket and that is try and rekindle peoples faith in government.

Affermazione che alle orecchie di qualunque dummy rothbardiano dovrebbe suonare più o meno come le proverbiali unghie sulla lavagna.

Down with the partyarchs!

Annunci

Read Full Post »